Switch day

luglio 18, 2007

Il giorno del cambio di casa e di pelle si avvicina!

Installato WP, scelto il tema, installati un po’ di plug-in, sto guardando un po’ in giro dei plug-in nuovi, limando gli ultimi particolari e poi sarò on-line con il nuovo blog, rinnovato graficamente ma non nella filosofia…

Lo switch day si avvicina, spero prima delle vacanze, al più per settembre entrerà tutto a regime!!Per ora ci si vede ancora qui!!

 UPDATE:

Mi potete dare dei consigli su dei plug-in utili?Sto cercando di seguire i consigli di Raptxt ma se avete altro da suggerire…

[La Vida Es Un Carnaval]


netTV

luglio 13, 2007

Oggi mi sono svegliato con l’intenzione di scrivere un post serio.

simpson

Da qualche giorno seguo ancora più assiduamente il blog di Tommaso Tessarolo relativo alla netTV. Ritengo, girando un po’ su Internet, che sia uno dei più grandi conoscitori di questi argomenti in Italia, paese televisivo ma restio a grandi innovazioni relative a qualcosa che ormai fa parte del quotidiano come la cara vecchia televisione in salotto che riunisce la famiglia tutte le sere sul divano (anche se l’esempio del Live earth trasmesso da msn sembra dimostrare il contrario).

La sua netTV sarà sicuramente parte integrante del mio nuovo…hem no questa è una sorpresa!
La sua netTV è un appuntamento fisso, seguo i video proposti e le dirette quando possibile. Mi affascina molto Mogulus e credo che quando sarà aperto al pubblico lo vorrò provare. Ho ancora qualche lacuna però, relativa a standard, a strumenti e tecnologie…che voglio colmare cercando informazioni sul web e leggendo il libro di Tommaso. Non voglio buttarmi in un progetto così tanto per provare, mi piacerebbe diventasse una passione.

Relativamente alla netTV però qualche dubbio sorge. Insomma, questa televisione del futuro dovrebbe permettere, principalmente, una maggiore interazione tra che fa la TV e gli utenti e, ancora meglio, tra gli utenti stessi. Ma questa interazione in cosa consisterà? Voglio dire, Tommaso quando trasmette “night on netTV LIVE” permette agli utenti di interagire tra di loro attraverso una chat, interessante ma penso non ci si possa e non ci si debba fermare qui! Le tecnologie per realizzare prodotti innovativi ci sono, ne sono certo, ad esempio la chat potrebbe diventare video, si potrebbe dare la possibilità agli utenti di inviare video da trasmettere in diretta…

Bill Gates afferma che tra pochi anni la TV attuale sarà una barzelletta…sinceramente questa volta tifo per lo zio Bill!

[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website


Le sette meraviglie del mondo moderno /meme

luglio 11, 2007

Siamo in periodo di meme, ed eccone uno lanciato da Axell che mi chiama in causa. Si tratta di un meme molto complesso a mio avviso, molto più serio del mio che ha richiesto ore di meditazione e lunghe ricerche ma alla fine…

Come sapete alcuni giorni fa sono state rese note le 7 meraviglie del mondo scelte da 90.000.000 di persone attraverso la rete e il cellulare. Come Axell (e molti altri) fa notare al di fuori di questo elenco sono state lasciate moltissime altre meraviglie quindi questo meme si propone di rendere giustizia a quelle opere lasciate a casa da quei 90.000.000 sbadati :-).

Ecco quindi quelle che a mio parere sono le meraviglie del mondo (senza nessun ordine particolare):

  1. Le cinque terre
  2. Il Lego
  3. Internet
  4. La musica
  5. Il vino
  6. La pasta
  7. Bellagio

Passo il meme a chi tra questi non ha ancora detto la sua: setfocus, gnappetta, stefigno, signorponza, Napolux, grazitaly, il Conte e Devil, Gianluca,m1979, Stefano, poluz, perlina, Sciura Pina, Claudio e a chi ne ha voglia (ovviamente più giù c’è ancora il mio summer meme, se volete siete ancora in tempo per dire la vostra anche lì).

[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website


Le nostre mani

maggio 25, 2007

cominciano ad invadere la rete…

mano

In bocca al lupo a ad Il Conte e a Devil per la loro iniziativa!

[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website


Net TV

maggio 22, 2007

Tanti ne parlano pochi la conoscono (me compreso).

Insomma, in generale ho capito che la Net TV sarà la TV del futuro, che permetterà la fruizione non lineare su diverse piattaforme (TV, PC, palmari, cellulari), che ci sono molti progetti (qoob, Babelgum,Joost,Youtube…), che abbiamo a disposizione molti servizi che permettono da web di creare il proprio canale televisivo (uStream e tra poco anche Mogulus su tutti) ma quanti di voi conoscono esattamente cosa c’è dietro (c’è sempre qualcosa dietro)? Cioè, come funzionerà, come potremo usufruire di tutto ciò?

Io sono molto affascinato da questa innovazione (e non ne posso più della vecchia televisione) e per cominciare a capirci qualcosa ho sfruttato al volo l’occasione per avere un invito per poter utilizzare Joost, poi ho cominciato a leggermi il blog di Tommaso Tessarolo che trovo molto chiaro ed estremamente “pratico”e penso, che come lettura sotto l’ombrellone, potrei regalarmi il suo libro (anzi, tra poco più di 1 mese è il mio compleanno se qualcuno che mi conosce vuole regalarmelo, un libro è un regalo sempre ben accetto :D).

Insomma di carne al fuoco ce nè tanta, ora si tratta di capire da che parte andrà la nostra Italia, se sarà trainata dai, tanti, giovani pieni di spirito d’iniziativa e inventiva (mi ci metto pure io con i miei limiti) o si lascerà trasportare da una classe dirigenziale (e pure politica) vecchia e miope verso obiettivi che porterebbero veramente innovazione e benessere.

Voi intanto raccontatemi le vostre sensazioni, che ne pensate, siete interessati…

libro
(foto by Tommaso Tessarolo )

P.S. magari un giorno un canale lo creo pure io…però mi servirebbe una controfigura, non sono molto fotogenico 😀
P.S.2 spero di non aver scritto troppe castronerie, nel qual caso correggetemi e perdonatemi, non conosco la materia…
P.S.3 oh non finisce mai sto post! Se siete interessati alla presentazione del libro questa si svolgerà il 25 maggio a Roma

[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website


il 2.0 vuole te anzi me,no tutti

maggio 12, 2007

Twitter mi tenta ogni giorno e anche tumblr,flickr…aiuto il 2.0 mi circonda!!!

Devo resistere.

Intanto da oggi sono diventato wikipediano, non è una malattia (o forse si?), mi sono registrato a wikipedia, ormai mi registro ovunque…
Con wikipedia penso che comincerò con il lavoro sporco, creare una pagina è impegnativo!Devo cominciare ad orientarmi, è un casino, ci sono mille cose da leggere!!!!

Ward, grant me the serenity to accept the pages I cannot edit,
The courage to edit the pages I can,
And the wisdom to know the difference.
(la preghiera del wikipediano)

Ieri mi sono registrato anche a Tripbase, e indovinate dove mi ha consigliato di andare?A Parigi!Sono 2 settimane che dico che ci voglio andare!
Comunque Tripbase è un servizio 2.0 in beta, molto interessante, bella grafica, molte informazioni…bello, molto bello!

Il 2.0 mi circonda. Come fate a resistere a tutte le proposte, ai servizi? Ho voglia di imparare, di scoprire…mi sento veramente un bambino.

Intanto non so ancora dove andrò in vacanza. Magari se mettevo su un wiki o un blog si riusciva ad organizzare prima e meglio!Bho!

help
(foto by caryn74)

[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website


Tg Stenet

maggio 11, 2007

Prima del fine settimana vi lascio qualche notizia che mi gira per la mente.

joostSono diventato beta tester di Joost, da circa una settimana, l’ho usato un po’,mi affascina l’idea, penso sia il futuro della televisione (quando l’ho detto a mia madre mi ha domandato:”e dove l’hai messa sta TV del futuro?“) e non ho voluto perdere il treno. Ho avuto qualche problema in fase di installazione a causa dei driver vecchi della scheda video ma dopo un rapido aggiornamento tutto ha cominciato a funzionare egregiamente. Dopo il primo impatto ho iniziato a girovagare tra i vari canali, mi sono visto un sacco di goal parade (gli unici canali in Italiano), poi qualche song, spero che i canali e gli argomenti cambino, aumentino e migliorino in futuro. IMHO manca un tg. La lingua ufficiale è l’inglese, magari è la volta buona che lo miglioro!

Altra notizia, sono trerminati gli z-blog awards, andate da sw4n a controllare se il vostro blogger preferito ha vinto!

Su Corriere.it ho scoperto che un ragazzo di 27 anni ha deciso di mettere in vendita l’amico immaginario. Ora, rivolgersi ad uno psichiatra no?La cosa curiosa è stata che qualcuno ha fatto delle offerte. Probabilmente questi signori al post di Perlina hanno risposto: “tanti soldi li ho e mi compro l’amico immaginario”.
Comunque io preferirei avere questa amica invisibile!

Tra poco comincia il Giro d’Italia, vincerà il ciclismo?

Vado a vedere Grey’s Anatomy, l’ultima puntata, megli tardi che mai!

Qualcuno ha una casa per 15 persone al mare libera le prime due di agosto?

vac
(foto by calca)

[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website


web in rosa

maggio 6, 2007

Girl 2.0

E torno a parlare di web in rosa. Si perché secondo recenti sondaggi riportati a suo tempo in vari blog e anche giovedì su Nova, la rete parla sempre di più al femminile. Il gender digital divide per molte fanciulle è ormai praticamente inesistente.

E torno a parlarne segnalandovi il post di Lele e di Nicola Mattina (con un po’ di link verso siti, blog…di Girl Geek) sulla Girl Geek Dinner e riportando un video tratto da Youtube sulla prima Girl Geek Dinner.

Ma quali sono i vantaggi di una così massiccia presenza femminile nella grande rete?

A mio parere sono diversi. Partirei parlando di alcuni blog. I blog personali ad esempio. Quelli femminili sono indubbiamente i meglio curati e più interessanti. Le fanciulle sono indubbiamente più portate nell’esprimere le proprie sensazioni con le parole e le immagini. La grafica poi. Si tratta, sicuramente di uno degli elementi che decretano o meno il successo di un blog e i blog femminili sono in molti casi meglio curati di altri.
Blog tecnologici femminili invece sono meno frequenti (se ne conoscete segnalatemeli) ma è indubbio che la tecnologia per il mondo femminile è spesso molto interessante, soprattutto dal punto di vista del design. Fate un giro su popgadget vi renderete conto delle innumerevoli proposte tecnologiche destinate al mondo femminile.

Voi invece cosa ne pensate di questo fenomeno femminile che sta invadendo la rete?Vi fa piacere?Ne siete infastiditi?Dite la vostra!

Anche voi fanciulle che navigate su questo blog, dite la vostra. Perché avete deciso di darvi ai blog, al web2.0 o più in generale all’informatica?Che rapporto avete con la tecnologia?Amore e odio?

A supporto dei dati secondo i quali la blogosfera femminile è in aumento segnalo alle fanciulle in ascolto il FemCamp, il BarCamp al femminile.

Permettetemi di concludere con un appello: amore, lo so, mi hai sempre detto che non sei interessata, però…se un giorno vorrai avere un tuo blog sarò lieto di aiutarti…

(foto by indoloony)

[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website


Il mio blog e le foto

maggio 4, 2007

Cominciamo col parlare delle fotografie…polaroid

I più attenti avranno sicuramente notato un certo miglioramento nelle foto presenti nei vari post. Questo perché leggendo articoli di diversi blogger esperti ho capito quanto sia importante inserire delle foto accattivanti che catturino l’interesse del lettore. Perciò ho deciso di inserire delle mie foto. Ed è per questo che sono andato alla ricerca di siti che fornissero foto gratuite o sotto licenza CC.

Ecco quelli che utilizzo maggiormente:

  • Flickr: beh, senza dubbio quello che preferisc, si trovano foto veramente ben fatte ed è uno dei servizi che meglio incarna lo spirito 2.0
  • Alamy: ottimo, anche questo ha delle foto molto interessanti
  • FreeImages.com: lo uso un po’ meno ma comunque a mio parere molto valido
  • ComStockImages: vale lo stesso discorso di FreeImages.com

Nei giorni scorsi inoltre ho fatto un giro veloce tra i vecchi post del mio blog e mi sono reso conto di come stia finalmente assumendo una certa fisionomia. Inizialmente ho cercato di dare un’impronta molto informatica al blog ma poi mi sono reso conto che non era esattamente quello che volevo e così, pur non disdegnando dei post a carattere informatico o web 2.0, i miei “articoli” hanno cominciato ad essere un po’ più personali, cosa che mi ha permesso di incrementare le visite e, di conseguenza, ho avuto il piacere di cominciare a conoscere nuove persone con interessi simili ai miei.

Il mio blog, una passione nata “per provare” e cresciuta perché me piace!

(foto by cobalt123)
[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website


Z – Blog Awards

maggio 3, 2007

Z - Blog AwardsSw4n, sicuramente una delle Blogstar (anche se probabilmente non ama molto questo termine) più famose d’Italia, ha organizzato gli Z-List Awards.

Una votazione dei migliori outsider tra i blog italiani. Con questo post partono le segnalazioni, che devono pervenire in questi commenti. Segnalazioni che porteranno a nomination e votazioni e ai vincitori.

Ecco le categorie:

Miglior Z-Blog Miglior Z-Blog Erotico
Miglior Z-Blog Maschile Miglior Z-Blog Tecnico
Miglior Z-Blog Femminile Miglior Z-TemplateDesiner
Miglior Z-Blog Personale Miglior Z-Blog Fonte di spunti
Miglior Z-Blog di Gruppo Miglior Z-Grafica
Miglior Z-Blog Umoristico Miglior Z-Blogger Scrittore
Miglior Z-Blog Televisivo Miglior Z-Blog Hosting
Miglior Z-Blog Musicale Miglior Z-Post
Miglior Z-Blog Letterario Z-Blogger dell’anno
Miglior Z-BlogGiornalistico

Io ho fatto le mie segnalazioni e forse ne aggiungerò entro il 09 maggio (data ultima per fare le proprie proposte). Se volete dire la vostra lasciate un commento al post di Sw4n!

P.S.
essere indicati come Z-Blogger non è sicuramente un “difetto”, concordo con Fabio quando afferma:

Il fatto di essere poco popolari, o avere pochi lettori e commenti, o essere fuori da meccanismi che permettono di essere visibili o letti non è sinonimo di scarsa qualità. Anzi. Sono fermamente convinto che in moltissimi casi blog di qualità siano poco conosciuti e non abbiano la visibilità meritata. Chi vi parla è, probabilmente, uno dei blogger più sopravvalutati del globo.

[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website