Un libro ogni tanto…non fa male… || “Compagno di sbronze” di Bukowski Charles

maggio 15, 2007

bukowskyHo finito di leggerlo qualche giorno fa, solo in treno, ci sono riuscito e ho deciso di continuare l’esperimento. Come vedete nella colonnina a lato oggi ho cominciato la lettura di Fabio Volo.

Il libro di Bukowski è un libro duro, crudo nello stile dell’autore che realizzava le sue opere basandosi sull’equazione semplice=breve. Un’equazione che ha portato anche a questi racconti che mostrano un’America del dopoguerra piena di contraddizioni in cui un poeta come Bukowski vive di continui eccessi tra alcol e prostitute.

Bukowski porta alta la bandiera di un anticonformismo californiano che ha una lunga storia alle spalle (da Henry Miller ai poeti Beat). In questo libro più che altrove, la vena satirico-umoristica dell’autore assume tinte selvagge se nonaddirittura feroci. “L’emarginato” Bukowski salda il conto con il “Sogno Americano”.

Titolo: Compagno di sbronze
Autore:Bukowski Charles
Traduttore:Corsi C. A.
Editore:Feltrinelli
Edizione:25
Data di Pubblicazione:2003
Collana:Universale economica
ISBN:8807809788
Pagine:208

[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website

Annunci

Il lettore di trenitalia

aprile 24, 2007

lettore di trenitaliaAdoro leggere, ma leggere di tutto, non solo libri di informatica che, come avrete notato dando un’occhiata nella barra qui a lato, mi stanno sommergendo.

Ho cominciato la mia avventura letteraria con Salgari e i suoi “Pirati della Malesia” passatomi da una cugina, non mi era piaciuto e allora sono andato in biblioteca a rifornirmi. Ho spaziato vari generi, romanzi, fantasy, fantascienza. Ho amato il “Signore degli Anelli”(molto prima che uscisse il filmone) e “Lo Hobbit” divorandoli in tre settimane, non sopporto il maghetto ma forse in futuro…
Poi, un triste giorno, ho cominciato a frequentare il liceo, ero costretto a leggere libri consigliati da altri (i professori) e la mia passione si è affievolita, poi all’università la stangata.
Il mio problema è legato al fatto che se comincio a leggere un libro che mi appassiona non mi fermo di fronte a nulla e riesco a distrarmi e a non studiare…gravissimo!!

In questi giorni però la voglia di leggere è tornata forte e ho preso una decisione. Un libro, piccolo, anche strano mi accompagnerà nei miei viaggi in treno. Ma SOLO in treno!!! E così oggi mentre aspettavo, appunto, il treno a Porta Garibaldi ho fatto un giro nella nuova Feltrinelli, ho visto almeno dieci libri che avrei preso, mi sono segnato tre autori (Stephanie Klein, Anthony Bourdain, Nick Hornby) che recupererò in biblioteca e ne ho comprato uno…piccolo piccolo, 7 euri, ho pensato, mi fanno pagare 6 euri un cocktail, per un libro direi che sono spesi molto meglio!
Per la cronaca ho comprato “Compagno di sbronze” di Charles Bukowski, ho già letto 38 pagine in 25 minuti…una buona media! Volete sapere perché l’ho comprato? Perché mi piaceva il titolo 😛 …
L’autore è stato descritto come una:

dettagliata descrizione di certi tabù della fantasia maschile: lo scapolo disinibito, solitario, e totalmente libero

Ad essere sincero lo conoscevo solo per il brano di Ligabue “Reading Bukowski“, che ignorante…
Il libro è un casino, ma ne verrò a capo!

E voi? Che rapporto avete con la lettura? Ne siete appassionati? Che genere prediligete? Dove preferite leggere? Quando? Siete ancora per il cartaceo (io decisamente si) o siete già passati alla fase eBook? Che lettori siete?

Intanto è arrivato il caldo, che bello! Voglio divertirmi, rilassarmi, leggere all’aria aperta, vorrei…ma non posso! (sono arrivate anche le zanzare, una mi gira attorno da 10 minuti, che vuole?! Ora la distruggo!).

[La Vida Es Un Carnaval]

Digg! | | | del.icio.us | ste-site – visit my website