Non so se ridere o piangere…

Premessa: non si tratta di un post “politico” ma solo una serie di valutazioni tecniche.

Viste le decine di articoli presenti sui blog che leggo giornalmente (alcuni sono riportati in basso) vorrei spendere due parole per chi frequenta il mio blog ma non altri.

Leggendo un’intervista rilasciata dal Ministro Fioroni sono rimasto impressionato da questa risposta: “Dire che è complicato suona come una scusa. Non mi chieda come si fa: io penso a porre il problema, saranno i tecnici a trovare la soluzione” e poi alla domanda successiva: “Intende la dittatura di Pechino?«Sì, anche se i nostri obiettivi sono diversi dai loro…“.
Suona come una scusa? Internet per sua natura è incontrollabile! Un pacchetto di dati in rete un percorso per arrivare a destinazione prima o poi lo trova a meno che la destinazione non esista. Oserei dire, morto un link se ne fa un altro! Come si può controllare l’intera rete, o comunque grandi siti/servizi tipo Google o Youtube, se non si riesce a controllare un piccolo blog colmo di link a siti porno? Mha! E parlando di Pechino, non è assolutamente vero che nessuno riesca a farla franca. Ci sono reti p2p, tipo Freenet che attraverso complessi algoritmi permettono lo scambio di documenti che il regime vorrebbe censurare.

Detto questo non voglio giustificare la presenza di video, immagini o documenti che possono essere un pericolo per minori e non solo ma bloccare la rete è un altro discorso. Ritengo che sia necessaria una regolamentazione che permetta di gestire queste situazioni ma serve anche una cultura digitale che in Italia non esiste! Insomma un genitore non deve controllare il figlio solo quando questo guarda la TV (vietandogli ad esempio i programmi con bollino rosso), ma anche mentre naviga in rete utilizzando ad esempio dei filtri che sono già presenti sul mercato. Il problema è saperlo fare.

Un primo passo è stato fatto con il vertice internazionale sulla Governance di Internet promosso dall’Onu ma ancora molto è da fare.

Vi lascio con una serie di link per approfondire l’argomento:
E noi faremo come la Cina…
Caro Ministro Fioroni
Il contrappasso del Ministro Fioroni
Il blog del Ministro Fioroni infestato da siti porno
Voglio fare il dittatore, ma a fin di bene
Quali nuove regole per Internet?

[La Vida Es Un Carnaval]

Una risposta a Non so se ridere o piangere…

  1. grazitaly scrive:

    Bloccare è tecnicamente impossibile.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: