Sui blog…

blogosfera

Questa mattina andando a leggere le ultime dai blog ho trovato 3 post che hanno attirato la mia attenzione in quanto mi sono ritrovato spesso a ragionare su quanto viene riportato. I tre post sono “Le classifiche dei blog servono (a niente)“di Antonio Volpon su <edit>, “L’affidabilità dei blog influenza i clienti” di Giacomo Dotta su webnews e “25 million Europeans say they have changed their mind after reading blogs” un sondaggio su Hotwire Ipsos MORI.

Questi articoli valutano l’impatto dei blog, sui blogger stessi e sugli utenti che vanno a leggere i post scritti dai blogger. Dai dati presentati e dalle valutazioni degli autori saltano all’occhio due fatti importanti. La maggior parte dei blogger ha deciso di realizzare un blog per passione, per interesse, perchè ci credeva. Altro dato interessante è che gli utenti tendono a fidarsi più di quanto scritto su un blog che di quanto pubblicizzato in TV.

Sono circa due mesi che scrivo in questo blog, mi ritengo un piccolo, piccolissimo blogger ed ovviamente sono un utente che vive la blogosfera, quindi mi sento in dovere di fare alcune considerazioni su quanto ho letto.
Partendo da quanto affermato sui blogger, non posso che confermare quanto risulta dai sondaggi. Anch’io da alcuni mesi girovagavo tra i blog presenti nella blogosfera e ogni giorno cresceva in me il desiderio di entrare a far parte di questa realtà, di raccontare i miei pensieri le mie considerazioni e le mie valutazioni. Ho cominciato a pensare che il web2.0 potesse diventare il futuro ed anche ora ne sono convinto. Qualcuno dice che per me è un gioco, forse è vero se per gioco si intende qualcosa che porta soddisfazione (più avanti tornerò sul concetto di soddisfazione data da un blog) e che non risulta un pesante fardello da aggiornare giorno dopo giorno.

Inoltre leggendo altri blog trovo che la competenza di chi scrive sia abbastanza alta e questo mi porta a collegarmi alla seconda considerazione. Penso che non debba stupire il fatto che sempre più utenti si affidino alle valutazioni dei blogger prima di effettuare un acquisto. Spesso, come dicevo, il blogger tratta di argomenti che conosce in modo abbastanza approfondito, il più delle volte senza obblighi o pressioni esterne. E’ normale quindi che il consumatore si fidi di chi scrive un blog. Non va dimenticato che chi naviga ha la possibilità di confrontare diverse fonti giungendo ad un pluralismo nelle valutazioni che nessun altro mezzo di comunicazione può fornire!

Un ultima considerazione è legata al concetto di soddisfazione data da un blog. Non conosco il pensiero di altri blogger,  io personalmente mi ritrovo ogni giorno ad “analizzare” gli accessi giornalieri, i dati di Technorati e di Feed Burner ma non credo che la soddisfazione sia data dai numeri che indicano un aumento dei visitatori (90 al giorno non sono tantissimi ma comunque per me…) o dalla quantità di commenti (veramente pochi) quanto dal fatto che forse sono stato d’aiuto per coloro che hanno letto i miei post.

Poi magari mi illudo e basta…🙂

[La Vida Es Un Carnaval]

2 risposte a Sui blog…

  1. Antonio Volpon scrive:

    Stefano,
    mi piace l’analisi del mio e degli altri interventi che hai fatto.
    Ecco un altro vantaggio dei weblog, ti ho trovato cercando il mio nome…come dire che alla fine sono il primo a guardare le statistiche🙂

  2. stenet scrive:

    Grazie mille, anch’io guardo molto le classifiche ma commenti come questi mi danno molta più soddisfazione e mi spingono a continuare su questa strada!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: